lunedì 20 ottobre 2008

LE PALUDI DI OSTIGLIA

Uno straordinario fazzoletto di terra testimone di un paesaggio ormai quasi scomparso, scrigno di biodiversità... custode di ricordi. Scoprine le caratteristiche.

VUOI CONOSCERE LA FAUNA?

Vuoi ascoltare on-line i suoni della palude? Vuoi conoscere le caratteristiche delle specie animali che popolano la Riserva? Grazie all' Archivio suoni online ora è possibile, e allora...... inizia la scoperta.

DOCUMENTAZIONE ONLINE

Il Portale Life Paludi Ostiglia mette a disposizione testi e documenti che ti permettono di approfondire la conoscenza dell'ambiente delle Paludi, della loro fauna e della loro flora. Attraverso vari opzioni di ricerca potrai selezionare, tra i vari documenti prodotti negli anni, quelli di Tuo interesse. Accedi al servizio Documentazione online

Il PROGETTO LIFE-NATURA

Le Paludi di Ostiglia sono una zona umida “pensile”, sopraelevata cioè di un paio di metri sul piano di campagna. Questa situazione è determinata da un lato da fenomeni di abbassamento (subsidenza) delle campagne circostanti, conseguenti alle bonifiche, dall’altro dal contestuale innalzamento del livello della palude dovuto all’accumulo di materiale vegetale (biomassa) e inerte. Per tale motivo l’area, pur essendo circondata da argini e alimentata artificialmente da pompe, presenta frequenti problemi di rifornimento idrico. L’irregolare presenza di acqua e le oscillazioni incontrollate dei livelli provocano pericolose ripercussioni sulle specie animali di interesse comunitario (Rana di Lataste, Tritone crestato, Testuggine palustre in particolare) e vegetali (idrofite) più intimamente legate all’acqua, e in generale la tendenza all’evoluzione verso habitat più secchi con pericolose ripercussioni sugli equilibri dell’ecosistema.

Attività all'aperto a Ostiglia

Le paludi di Ostiglia, chiamate anche palude del Busatello, è un'area caratterizzata da un vasto stagno d'acqua dolce e da una ricca vegetazione che racchiude al suo interno un variegato repertorio di flora e fauna. Considerata una delle zone umide più importanti e significative del territorio italiano, i suoi ambienti si trovano nella Valle del Busatello, un corso d'acqua che venne originariamente realizzato per irrigare i campi circostanti e facilitare la loro coltivazione. Le successive opere di bonifica hanno modificato in maniera evidente l'assetto idromorfologico di tali luoghi, rendendo tuttavia la zona adatta ad interessanti visite di gruppo e affascinanti escursioni guidate. Gli esperti in ornitologia saranno contenti di sapere che qui nidificano moltissime varietà di uccelli tra cui gli storni, gli aironi rossi, le poiane, i falchi della palude, i germani reali, le marzaiole e le cannaiole.

In aggiunta, se si presta particolare attenzione e non si fa troppo rumore, è possibile ascoltare il raffinato canto dell'usignolo, un sottofondo musicale che rende questo posto ancora più magico e speciale. Dal punto di vista della flora, ricordiamo che l'ambiente palustre offre un'accogliente sistemazione per insetti, pesci di piccole dimensioni, rane e rospi, che si nascondono e mimetizzano tra i canneti e i cariceti, dislocati principalmente ai bordi dello stagno. In generale poi, consigliamo a coloro che amano passeggiare e fare moto all'aria aperta di cogliere l'occasione al balzo e visitare questa zona così da potersi mantenere in forma in un ambiente d'incanto. In questa Riserva naturale è possibile anche affidarsi alla guida dei responsabili per avere delle informazioni più specifiche riguardo ai vari habitat e ai suoi abitanti: soprattutto per le scuole e i centri culturali, si organizzano delle giornate a tema e delle gite volte a far comprendere l'importanza di questo ambiente e la necessità della sua protezione e conservazione.

Potrete viaggiare esplorando il territorio in compagnia di una escort dal http://www.escortforumit.xxx e trascorrere del tempo insieme, ammirando la natura e le sue infinite bellezze paesaggistiche e faunistiche. Stare all'aria aperta vi farà apprezzare un' atmosfera pacifica e rilassata, notevolmente differente dall'aria che si respira in città, spesso inquinata e piena di smog. Anche l'esclusiva presenza di suoni naturali gioverà alle vostre orecchie, ormai abituate ad ascoltare i rumori stridenti di clacson e il brusio casalingo degli elettrodomestici. Se amate scattare fotografie o realizzare video e documentari a sfondo naturalistico, qui troverete sufficiente materiale per realizzare dei progetti di grande valore.

La vasta gamma di colori che si riflette sulla superficie dell'acqua è capace di offrire squarci totalmente differenti per uno stesso paesaggio, una meraviglia per i vostri occhi e i vostri obiettivi. Non perdete l'occasione di ampliare le vostre conoscenze riguardo all'ambiente in cui viviamo, patrimonio di tutti, ma, spesso e purtroppo, responsabilità di cui pochi se ne fanno davvero carico. Visitare le paludi di Ostiglia vi farà anche capire il bisogno imprescindibile di sostenere quei progetti dedicati alla salvaguardia di luoghi simili a questo, in modo da poter vivere più consapevolmente il nostro rapporto con la natura, e forse finalmente trovare una sorta di armonia.

Il Progetto LIFE-Natura

Le Paludi di Ostiglia fanno parte della Rete Natura 2000, il sistema di aree naturali tutelato dell’Unione Europea. Al loro interno è in corso la realizzazione del progetto LIFE: “Paludi di Ostiglia: interventi di salvaguardia dell’avifauna prioritaria”

Consulta le caratteristiche generali del progetto LIFE-Natura

Consulta le caratteristiche tecniche del progetto LIFE-Natura

Consulta gli obiettivi , le minacce ambientali e le azioni di contrasto del progetto LIFE-Natura